cantiere di #autocostruzione di Filetto

cantiere di #autocostruzione di Filetto

venerdì 30 gennaio 2015

Sono state le Ong a provocare le ultime rivoluzioni?

                                               Mariupol, Ucraina - contractor americano fra le file delle truppe ucraine.

Gli interessi all'ombra degli aiuti umanitari.

La vicenda risale al 24 gennaio scorso quando una giornalista di una TV locale ucraina, in maniera del tutto casuale, intercetta un contractor americano tra le fila dei soldati di Kiev, subito dopo la strage di civili al mercato di Mariupol, sotto una pioggia di missili sparati dell'esercito filorusso.

Cosa ci fanno dei militari americani a Kiev?

martedì 27 gennaio 2015

Aggiornamento inchiesta sulla falsa solidarietà trentina.

donne impegnate nella lavorazione del cotone in Costa D'Avorio.

L'inchiesta era stata avviata da una segnalazione della Provincia di Trento che, a febbraio 2014, durante i controlli sull'utilizzo del denaro concesso nel capitolo della solidarietà internazionale, si era accorta di alcune irregolarità e aveva revocato i contributi, segnalando tutto alla procura.

Le associazioni coinvolte sono la Iabi Onlus che segue una serie di progetti in Costa d'Avorio tra cui la creazione di un polo scolastico superiore ed un progetto di potabilizzazione dell'acqua, l'associazione Usia Onlus che avrebbe dovuto dar vita, sempre in Costa d'Avorio, ad un allevamento di polli e aprire una banca di credito cooperativo. 
Poi c'è l'associazione di cooperazione allo sviluppo E.B.E. con il progetto di un pozzo e di una scuola in Guinea Bissau. E ancora la Casvi Onlus occupata anche questa in Costa d'Avorio con il progetto di un centro d’accoglienza per bambini indigenti. Infine l'associazione Un sorriso per la vita, le cui responsabilità appaiono meno gravi degli altri soggetti.

Cos'è successo nel frattempo?

Il 25 febbraio 2014 il Tribunale di Trento ha disposto il sequesto di beni preventivo, ai fini della confisca, a carico di CASVI (€ 49.806,06), IABI (€ 278.699,43), USIA (€17.500,06), EBE (€ 155,459,68) in relazione ai reati di truffa aggravata e reato continuato; all'Associazione un sorriso per la vita (€ 58.408,77) in relazione al reato di malversazione.

Il 18 giugno è stato notificato alla Provincia di Trento, in qualità di soggetto offeso, il decreto di citazione diretta a giudizio per illecito amministrativo nei confronti delle associazioni 

Il 16 settembre la Corte di Cassazione ha confermato il sequestro e rigettato il ricorso avanzato dai soggetti coinvolti. Questo l'atto.

Ad ottobre la Provincia si è costituita parte civile nel procedimento penale a carico delle Onlus.

Fonti:
http://www.cooperazionetrentina.it/layout/set/print/content/download/595055/8837729/file/74356.pdf
http://www.cortedicassazione.it/cassazione-resources/resources/cms/documents/41435_10_14.pdf
http://www.bibliotecapinzolo.it/files/2014/10/30/Trentino1030p-26.pdf

giovedì 22 gennaio 2015

Revoca idoneità Alisei Ong, withdrawal recognition to Alisei NGO.


22-01-2015 – Revoca idoneità


Si comunica che la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo ha disposto la revoca del riconoscimento di idoneità nei confronti della Ong Alisei.

Sarà definitivo? 
Con un Curriculum Vitae come quello di Alisei, non vogliamo dare loro un'altra possibilità? Leggi: CURRICULUM

22-01-2015 - Withdrawal of recognition

The Italian Development Cooperation Direction acknowledges the withdrawal of Alisei Ngo recognition.

http://www.cooperazioneallosviluppo.esteri.it/pdgcs/italiano/Partner/ONG/comunicazioni.html

With such a curriculum vitae, won't you give them another possibility? Read it: CURRICULUM

mercoledì 17 dicembre 2014

Il Kenya caccia Alisei Ong.

Regione del Corno d'Africa.


La Commissione di Controllo delle Ong del Governo del Kenya (NGOs Co-ordination Board) ha reso pubblica una lista di 543 organizzazioni internazionali nei confronti delle quali è stata revocata l'idoneità ad operare nel paese, sono stati congelati conti correnti e beni ed è stata inoltrata denuncia agli organi di sicurezza governativi perché assumano decisioni immediate nei loro confronti.

Il Direttore esecutivo della Commissione di controllo della Commissione, Mohamed Faizul, ha dichiarato come alcune di queste organizzazioni hanno operato in maniera opaca, spesso conducendo attività senza la dovuta autorizzazione.

Alcune di questi organismi No-Profit sono accusati anche di perseguire attività criminali, incluso finanziare il terrorismo di Al Shabab in Kenya e nel Corno d'Africa (Etiopia, Somalia, Eritrea e Gibuti) e di lavaggio di denaro sporco.

martedì 25 novembre 2014

Self Help Building scandal, we need help!


Photo shooted during the 2012 building site occupation. Photographer: Fabrizio Zani
TEXT OF THE LETTER SENT TO THE EURODEPUTIES:

I write you cause I'm not listened in my country.
I am from Ravenna, Italy, and I want to denounce the situation I'm living in the last 5 years.
In 2006 I partecipated to a self help building houses program in the city of Ravenna.
The project was thought for young and low salary's families by the same municipality. The unique aspect of the self build is that those who build the house are the future owners themselves.

venerdì 7 novembre 2014

Chi ha paura della verità?

Quando nacque, il progetto dell'autocostruzione assistita pareva davvero una modalità edilizia interessante e intelligente: con il lavoro condiviso e la supervisione di personale specializzato si otteneva il doppio risultato di offrire una casa ad un costo equo a famiglie giovani, selezionate per merito di reddito all'interno di bandi pubblici, e contemporaneamente si favoriva l'integrazione sociale del "condominio" attraverso il lavoro condiviso di un gruppo multietnico di famiglie (50% italiane, 50% straniere).


L'autocostruzione assistita avrebbe dovuto essere questo. Sentite come la descrive Ottavio Tozzo, presidente di Alisei Ong, durante la 2^ edizione di Terra Futura, organizzata da Banca Etica alla Fortezza da Basso di Firenze nel 2005:


video